Il design di base di questo miscelatore consiste in una pompa centrifuga AC montata in verticale, alla cui bocca di ingresso è collegato un tratto di tubo in tubo. Nella camera esterna di questo elemento si fa scorrere la parte fluida da miscelare, mentre la parte interna è collegata ad una tramoggia per l’introduzione delle polveri, regolata tramite l’apertura di una valvola a farfalla.

La pompa centrifuga induce la polvere nella camera di miscelazione, dove avviene l’effettivo contatto fra i due elementi che restano separati fino alla camera di miscelazione, eliminando così ogni problema di impaccamento e pre-umidificazione delle polveri.

A differenza delle polveri, che vengono aspirate dalla girante stessa del miscelatore, per quanto riguarda la componente liquida sarà tuttavia necessario considerare una pompa di alimentazione che spinga il fluido nella camera di miscelazione.

Il miscelatore ‘AC + DRY BLENDER’ può essere inoltre utilizzato anche per miscelare liquidi/liquidi.

  • Base fissa o carrellata.
  • Connessioni clamp per facile manutenzione.
  • Ottimo per la sostituzione di unità convalidate già esistenti.

Disponibile in 3 taglie:

  • AC+ 2116 - 190 l/min & 20 kg/min
  • AC+ 3218 - 455 l/min & 45 kg/min
  • AC+ 4329 - 560 l/min & 150 kg/min